Categoria: Lo Scrittoio

Campania Felix – libro di Domenico D’Angelo 1960/63

E’ uscito il mio primo Giallo, Piccolo e napoletano pure. Mi spiace per voi. Chi vorrà acquistarlo puo rivolgerse alla casa editrice SOVERA, attraverso il suo sito www.sovera.it, oppure potrà trovarlo da Messaggerie, Feltrinelli, Mondadori e Librerie varie oppure direttamente dal sottoscritto
*********************************************************************************
“CAMPANIA FELIX”
(Un Giallo piccolo)

“Amy Bergamo è un giovane Commissario napoletano. Laureata in legge, è bella, professionale, ed innamorata del suo lavoro. Ha troppe qualità, ed è donna, per non essere ingombrante. Intelligenza, intuito, impegno. Dura quando serve ma sempre con un sorriso vero sulle labbra. E pure viva e vivace. Un guaio insomma per superiori, criminali e corteggiatori vari. E allora da Napoli centro viene trasferita in provincia, una provincia tosta, di camorra con la scusa che farsi un po’ le ossa, le avrebbe fatto bene. A Santa Maria Capua Vetere. Nella zona denominata “Campania Felix” un tempo e poi “Terra di Lavoro”. Dove il crimine le si presenta subito in tutta la sua brutalità e insostenibile durezza, anche sul piano personale. Che comincia con una strage odiosa ed inspiegabile. L’aiutano i suoi preziosi ed umili poliziotti collaboratori. Ed una vecchia contadina, nata e chiamata serva, Caterina. Una donna di grandissima forza morale e dignità, alla quale la vita, durissima, sembra aver tolto tutto tranne il coraggio. Come un vecchio capo indiano. ”

Nel libro la Protagonista è nata davanti alla Nunziatella e ne parla con entusiasmo.

 

La notte della rabbia – Roberto Riccardi 1981/84

https://www.ibs.it/notte-della-rabbia-ebook-roberto-riccardi/e/9788858426562?lgw_code=1122-E9788858426562&gclid=EAIaIQobChMIhK2k2_eJ3AIVqjLTCh2aPwuJEAQYASABEgIKbfD_BwE

Roma, 1974. I terroristi delle Sap hanno rapito il professor Marcelli, astro nascente della politica nazionale. Le indagini che il colonnello dell’Arma Leone Ascoli avvia insieme al giudice Tramontano si presentano subito complesse. L’unico appiglio è la presenza di una testimone. Come se non bastasse, alla porta dell’ufficiale bussa «Bepi», un ex partigiano che gli ha salvato la vita ad Auschwitz: l’uomo gli comunica che l’aguzzino del campo si trova in città sotto falso nome e gli chiede di consegnarglielo. Il problema è che l’ex SS è diventato un agente doppio, in bilico fra le due anime di una Germania divisa dalla conferenza di Yalta. Intanto le Sap lanciano un ultimatum: o lo Stato libera il loro capo, o Marcelli verrà giustiziato. Per Ascoli sono ore drammatiche. Nella sua mente passato e presente si rincorrono, e sono molte le cose con cui si trova a fare i conti: prima fra tutte la sua coscienza.

ALTRI LIBRI DI ROBERTO
https://www.ibs.it/ebook/autori/Roberto%20Riccardi

 

 

 

Napoli 5 luglio 2018: presentazione del libro “Notte senza luna” – Maurizio Lanzi 1980/83

Giuseppe Allocca
28/06/2018

Maurizio Landi, ex allievo 1980/83 –  193 c SMN, giornalista RAI presenta il suo romanzo che è ‘ ambientato nella notte del quarantesimo anniversario dell’ allunaggio. Quattro amici fanno i conti con quell’ esperienza che vissero da bambini. è una riflessione su uomo e tecnologia.
La Sezione Campania e Basilicata d’intesa con l’autore auspica la più ampia partecipazione all’evento

foto

Milano 11 giugno 2018: presentazione del libro “IL LUNGO ASSEDIO ” di Domenico Di Petrillo 1963/66

Da: murruù
Date: 31 maggio 2018 17:12
Oggetto: 11 giugno a Milano, presentazione “Il lungo assedio” di Domenico Di Petrillo

Buongiorno, segnalo questo evento, sperando di fare cosa gradita e che possiate partecipare e diffondere l’invito nella vostra pagina Fb.
Vi ringrazio per l’attenzione.

Un cordiale saluto,
Paola Murru

https://www.facebook.com/events/205775140233753/

Non solo un diario operativo, quasi un diario di guerra. La lotta al #terrorismo e la sconfitta delle #BrigateRosse raccontate ne “IL LUNGO ASSEDIO” (Melampo editore) di Domenico Di Petrillo, per dodici anni alla Sezione Speciale Anticrimine dei #Carabinieri.
Lunedì 11 giugno a Milano presenteranno il libro insieme all’Autore: Nando dalla Chiesa, Armando Spataro, Alessandra Galli e Antonio Iosa dell’#Aiviter, Associazione italiana vittime del terrorismo.
Appuntamento alle h 19 alla #CasadellaMemoria, in via Confalonieri 14 (MM2, MM5).

Ingresso libero.

https://www.lafeltrinelli.it/libri/domenico-di-petrillo/3442433

 

Torino 22 maggio 2018: presentazione del libro “IL LUNGO ASSEDIO ” di Domenico Di Petrillo 1963/66

Camillo Mariconda
15 maggio 2018

Il 22 maggio, ore 21,00, al Circolo dei Lettori (Torino, Via Giambattista Bogino 9 a Torino) Mimmo Di Petrillo (ex Allievo Nunziatella * corso 63-66 ), Colonnello CC ed ora Dirigente della sicurezza della multinazionale Maire Tecnimont, presenterà il suo libro “IL LUNGO ASSEDIO ” (https://www.circololettori.it/il-lungo-assedio/.)
Siamo tutti invitati a partecipare

https://www.lafeltrinelli.it/libri/domenico-di-petrillo/3442433

 

 

Niente è più come prima – libro di Mario Campagnuolo 1952/55

Febbraio 2018: ecco il nuovo libro di Mario Campagnuolo 192/55 realizzato con l’editoreAntonio Stango 1973-76

https://www.amazon.it/dp/888890946X

Descrizione del libro
Niente è più come prima riprende e fonde le due prime parti della saga di una famiglia campana – pubblicate con i titoli Come il Mare e Opera dei Pupi – e le integra con una terza parte. Possiamo così seguire la storia dei Policoro e della vasta rete di coprotagonisti e di comparse che entrano in relazione con loro attraverso molte delle vicissitudini italiane dalla metà dell’Ottocento al 1980: i personaggi, nel susseguirsi delle generazioni, si muovono sullo sfondo della fine del Regno delle Due Sicilie e dei contraddittori primi decenni dell’unità nazionale, vivono la tormenta della Grande Guerra, dell’emergere del fascismo e del secondo conflitto mondiale, per ritrovarsi in un dopoguerra dove non soltanto gli elementi arcaici del loro costume sono ormai scomparsi, ma “niente è più come prima”. Il cambiamento epocale della società italiana porterà alcuni di loro a cercare di capire le nuove sfide del contesto internazionale, in un quadro politico complesso e drammatico. Se la Storia – richiamata anche da inserti che ne ricordano le date e gli sviluppi essenziali e ne indicano talune zone d’ombra – è lo sfondo, la quotidianità dei personaggi della saga ci mostra in molti capitoli le tracce vive di una civiltà antica, le consuetudini di un mondo di contadini, sensali, artigiani meridionali; ci offre speranze sbocciate in una stanza e tragedie di paese, amori e gelosie, desideri di progredire o di dominare. Fra i vari rami della famiglia Policoro e fra quanti intrecciano con le loro le proprie vite, spiccano persone – e in particolare figure femminili di grande forza – che vogliono conoscere, che attraversano l’Italia e l’Europa, mosse talvolta da sentimenti di rivalsa ma più spesso da una tensione ideale che le porta a dedicarsi ad opere di solidarietà, in un amore per il prossimo che è la vera cifra poetica dell’autore. Su tutto, nell’animo di alcuni dei protagonisti, il rapporto con il mistero più intimo della vita.

quarta di copertina